Centallo, avanti (adagio) con il sovrappasso di regione Poè

Non ci sarà bisogno della Valutazione di impatto ambientale. Ma la Conferenza dei Servizi ha indicato l’avvio dei lavori soltanto per l’ultimo trimestre del 2024

Centallo passaggio a livello Regione Poè

Niente Valutazione di impatto ambientale (Via) per il sovrappasso ferroviario di regione Poè, che consentirà di smantellare due passaggi a livello tuttora presenti nel Comune di Centallo, in territorio agricolo in direzione Cuneo. L’esclusione di questo passaggio burocratico dovrebbe accelerare la partenza dei lavori che, peraltro, come indicato dalla Conferenza dei Servizi, avranno inizio soltanto nel 2024.

La Regione Piemonte aveva già escluso la procedura di Via per il sovrappasso di regione Poè, dopo averne separato il percorso burocratico da quello di via Fossano, in considerazione della maggior complessità del secondo intervento (che dovrà essere sottoposto alla Valutazione). Aveva tuttavia avanzato anche al Comune la richiesta di pronunciarsi in merito, a titolo rafforzativo, dal momento che le opere interverranno su strade comunali.

Anticipato nel Consiglio comunale del 3 novembre, il sì di Centallo è poi stato formalizzato con parere scritto del sindaco. La presa d’atto è stata quindi sottoposta al voto del Consiglio del 28 novembre.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 7 dicembre