Guido Maurino, giornalista Rai, dietro le quinte del Tg delle Marche

Fossanese, 44 anni, ha condotto l’edizione regionale dal 2017 al 2022. Ora ricopre il ruolo di caposervizio

Guido Maurino

Nelle Marche è un volto noto, come può esserlo quello di chi ha condotto per cinque anni - dal 2017 al 2022 - il Tg regionale. Più conosciuto che a Fossano, dove pure ha vissuto fino ai 25 anni e dove torna periodicamente per far visita a familiari e amici. Guido Maurino, giornalista Rai, 44 anni appena compiuti, vive e lavora ad Ancona, sempre al Tg3, dove nel frattempo è stato promosso caposervizio, responsabile dietro le quinte di una delle tre edizioni giornaliere. Diplomato al liceo “Ancina”, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Torino (periodo nel quale ha collaborato con i settimanali locali La bisalta e Piazzagrande) e ha poi frequentato per due anni l’Istituto per la formazione al giornalismo di Urbino, terminati i quali ha superato l’esame da giornalista professionista. Alla Rai è arrivato dopo 7-8 mesi a Radio Popolare e dieci anni a Radiocor, l’agenzia di stampa finanziaria del gruppo del Sole24Ore, collaborando anche al quotidiano e a Radio24. Da tempo ci proponevamo di raccontare la sua esperienza. Lo facciamo oggi dopo una chiacchierata telefonica, occasione per un “ripassone” sul mestiere del giornalista, suo e nostro lavoro.

Intervista sulla "Fedeltà" di mercoledì 25 ottobre