L’Atl presenta il Natale in Granda

In una sola serata sono stati presentati i principali appuntamenti natalizi del cuneese

Presentazione ATL Cuneo eventi di Natale 2023

Il magico periodo del Natale è alle porte, e con lui tutta la gioia che lo accompagna. Molte sono le iniziative natalizie in Granda, presentate giovedì 30 novembre al Salone Polivalente “A la Sousta” di Peveragno su invito dell’Azienda Turistica Locale del Cuneese. Una location non a caso: ad iniziare la rassegna degli eventi è stato proprio il sindaco di Peveragno, Paolo Renaudi, che ha voluto subito ricordare il grande evento che si svolgerà nella sua città il 24 e il 26 dicembre: “Natale in contrada è un evento a cui siamo affezionati e che riporta le persone indietro nel tempo – ha detto Renaudi -. Le strade vengono oscurate per ammirare le dimostrazioni dei vecchi mestieri, facendo piombare i visitatori in un’antica atmosfera all’insegna del divertimento e della magia”. Ma il Natale nella città delle fragole inizia già nel pomeriggio di domenica 3 dicembre con “Accendiamo il Natale”, l’accensione delle luminarie del paese.

Spostandosi a Cuneo, i festeggiamenti inizieranno venerdì 8 dicembre alle 17.30 con “IllumiNatale”, l’accensione delle luci natalizie, che rimarranno fino al 7 gennaio. Lo stesso giorno, alle 15.30, ci sarà anche la “Babbo run”, la camminata-corsa dei Babbi Natale non competitiva di 5 km per bambini, famiglie e amanti dello sport, con partenza e arrivo in Piazza Foro Boario e iscrizione a 5 euro. Una corsa con un grande obiettivo: raccogliere fondi da devolvere all’associazione “La cura dello sguardo”. Beer brulè e cioccolata calda saranno offerti dall’Open Baladin Cuneo, mentre la distribuzione dei panettoni servirà a raccogliere fondi a favore del Comitato di Cuneo della Croce Rossa Italiana.

Il sindaco di Cavallermaggiore, Davide Sannazzaro, ha giustamente ricordato l’orgoglio della città: il presepe storico meccanico. Da venerdì 8 dicembre 2023 a domenica 14 gennaio 2024 sarà possibile visitare questo presepe, il più grande in Italia per estensione, con i suoi 350 metri quadrati, che l’anno scorso ha attirato 18 mila visitatori. “Ogni anno l’allestimento viene montato e smontato aggiungendo sempre qualcosa di nuovo e anche quest’anno ci saranno grandi novità” ha detto Sannazzaro.

A Mondovì il Natale è nell’aria, letteralmente. Il clou dei tanti eventi organizzati è infatti il grande Raduno Aerostatico dell’Epifania, giunto alla sua 34a edizione. Un evento che l’anno scorso ha portato a Mondovì più di 50 mila visitatori. “Per noi guardare all’insù vuol dire pensare anche alla conformazione della nostra città, situata su due livelli collegati – ha detto Alessandro Terreno, assessore alle Manifestazioni -. Voglio sottolineare la mostra sui maestri del Barocco e Caravaggio che aprirà il 26 dicembre, e altri eventi, soprattutto musicali, come quello a Mondovicino con il dj internazionale Gabry Ponte, in programma per questo sabato 2 dicembre. Il 23 dicembre diversi dj saranno nelle vie della città.”.

All’evento ATL sono state ricordate le due grandi fiere di questo periodo: la Fiera del Cappone di Morozzo (10-11 dicembre) e la Fiera internazionale del Bue grasso di Carrù (14 dicembre).

Mauro Fissore, sindaco di Morozzo, ha raccontato con passione cosa significa per lui la Fiera del Cappone, un animale, primo presidio Slow Food, che affettuosamente definisce “il tartufo con le piume”, per il risaputo pregio delle carni. “Inizieremo giovedì 7 dicembre con la presentazione del libro a tema enogastronomico di Paola Gula, seguito dal “Cappone Fest” di venerdì 8 dicembre – ha detto Fissore -. Il sabato le Proloco hanno organizzato il gran cenone del Cappone, mentre la domenica ci sarà l’inaugurazione della fiera con il mercatino di Natale e la premiazione del cappone. Lunedì 11 dicembre si  terranno il Grande Mercato e le premiazioni delle scuole per il concorso “Un seme di gentilezza””.

Il 14 dicembre si aprirà invece la 113a Fiera internazionale del Bue grasso di Carrù, presso il Foro Boario in Piazza Mercato. Gli eventi comprendono la rassegna zootecnica, riservata esclusivamente a bovini di razza piemontese, l’asta mondiale del bue grasso e il conferimento del Bue d’Oro, un riconoscimento istituito nel 2000 per figure distintesi nel mondo culturale, sportivo e politico. Non mancherà ovviamente la tradizionale colazione alle prime luci dell’alba. Alle 9 inizierà il Bollito no stop mentre alle 11 la rassegna bovina. “Quest’anno abbiamo deciso di dedicare la fiera alla Gualdrappa, il tradizionale e pregiatissimo drappo realizzato a mano che riproduce una testa di Bue in campo bianco, assegnata solo al primo classificato di ciascuna categoria di animali ammessi alla rassegna zootecnica, e che quest’anno è stata realizzata da Natale Manzo” ha spiegato il sindaco di Carrù, Nicola Schellino.

Gli eventi proposti da ATL Cuneo non si fermano qui: sono oltre 60, tra mercatini di Natale e dell'antiquariato, esposizioni di presepi, accensione di luci e alberi di Natale, villaggi degli elfi e molto altro. Tutti gli appuntamenti sono costantemente aggiornati sul sito (sezione Eventi: Natale Capodanno Epifania).