Centallo, il palazzo marchionale “spacchettato”

I lavori sono consistiti nel rinforzo del tetto e nel restauro delle facciate. Le finiture saranno completate in primavera

Centallo - il Palazzo marchionale

I lavori non sono ancora del tutto terminati: mancano le persiane, alcune aree da tinteggiare e qualche piccola finitura, come l’applicazione delle foglie decorative di zinco sulle gronde, che dovrebbe essere completata entro la primavera. Ma il più è stato fatto, i ponteggi sono stati rimossi tra lunedì 27 e giovedì 30 novembre, la gru mercoledì 6 dicembre e il Palazzo marchionale è tornato a regalare tutta la sua bellezza a piazza Vittorio Amedeo.

Per i centallesi è certamente una buona notizia. “Buona” perché non godevano della sua vista da marzo dell’anno scorso quando, con l’apertura del cantiere, venne impacchettato per dare inizio ai lavori. “Notizia” perché quello di cui stiamo parlando non è un palazzo come tutti gli altri. Si tratta, infatti, di un edificio di origine seicentesca che fu casa dei marchesi di Centallo, poi residenza sabauda, nonché - per una parte - sede di tribunale. In anni più recenti - sembra inverosimile - ospitò nei suoi ampi locali anche una manifattura tessile-sartoria, oltre a botteghe e una farmacia che vi si insediò, probabilmente, a metà dell’800.

Articolo completo sulla "Fedeltà" di mercoledì 6 dicembre