In Piemonte allarme siccità

Il Piemonte "chiede il riconoscimento della calamità naturale per la siccità perdurante che colpisce da mesi il territorio regionale, provocando grandi difficoltà per alcuni settori dell’agricoltura, ad esempio quello vitivinicolo". Lo fa sapere la Giunta regionale, in una nota. "La siccità - dichiarano il governatore Alberto Cirio e l'assessore regionale all'Agricoltura Marco Protopapa dopo un incontro con i rappresentanti del mondo del vino - sta creando difficoltà alla produzione dei nostri vini, e molte aziende registrano importanti cali nella produzione. Per questo la Regione ha stabilito di chiedere al Ministero dell’agricoltura la dichiarazione dello stato di calamità”. Secondo i rappresentanti delle associazioni che si sono confrontati con gli amministratori regionali, "si tratta di una siccità sempre più dannosa che, da due anni, causa una riduzione consistente delle rese e di conseguenza una riduzione del reddito per le aziende stesse".