Tallone in corsa per il bis

Dario Tallone

Ora c’è anche l’ufficialità. Sarà Dario Tallone il candidato sindaco a Fossano per il centro-destra. L’investitura è stata formalizzata venerdì a Torino dai segretari regionali Fabrizio Comba (Fratelli d’Italia), Riccardo Molinari (Lega) e Paolo Zangrillo (Forza Italia) con i rispettivi vice, Paolo Bongioanni, Elena Maccanti e Roberto Rosso e il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. Con Tallone sono stati indicati i nomi di Massimo Somaglia per Bra (sfiderà l’uscente Gianni Fogliato, centro-sinistra) e Carlo Bo per Alba (lo sfidante è Alberto Gatti per il centro-sinistra). Un paio di giorni di riflessione in più per Saluzzo, dove soltanto lunedì è stato scelto Giovanni Damiano, in quota Fratelli d’Italia, che sfiderà Franco Demaria (centro-sinistra) e Marco Piccat (indipendente di centro-destra).

Le prime parole del candidato Tallone sono un grazie rivolto al “senatore Bergesio”, ai vertici regionali delle tre forze di centro-destra e al presidente Cirio “per la fiducia riposta nei miei confronti”. “Soprattutto - aggiunge - ringrazio i fossanesi, che in questi anni ho sentito vicini”. “Le ricandidature non sono mai scontate - prosegue -. Se la coalizione ha voluto davvero ripropormi, è perché abbiamo lavorato bene portando a termine il 90% del nostro programma, nonostante due anni di Covid, dando priorità alla fascia più fragile della città”. 

Articolo completo sulla "Fedeltà" di mercoledì 20 marzo