Filippo e Igor, ragazzi appassionati del lavoro di papà e mamma

Alla Fiera del Vitello Grasso di Fossano sono saliti sul palco a ritirare i premi

Premiazione vitello grasso Az. Fruttero Trinità

Filippo e Igor Fruttero salgono orgogliosi sul palco a ritirare il premio che l’azienda di papà Andrea e mamma Denise ha vinto con i capi presentati alla 95ª Fiera del Vitello Grasso di Fossano. Sono rimasti a casa da scuola per partecipare alla Fiera, ci tenevano molto e i loro genitori hanno acconsentito.
Nonno Bartolomeo (veterano della Fiera, che in casa conserva tante pergamene dei premi ritirati negli anni) li guarda commosso salire e scendere dal palco e ci confida che “sono tutti e tre bravi e affezionati all’azienda”; il più grande, Jacopo, non è presente perché sta facendo lo stage in un’azienda del territorio. Filippo e Igor, seduti al tavolo del pranzo della Fiera, tra gli allevatori che parlano dei loro affari, confermano che a loro piace aiutare papà e mamma in stalla. Il più grande, Filippo, 15 anni, frequenta il primo anno della scuola professionale ai Salesiani, ma ha già deciso che terminato il ciclo di studi lavorerà con i genitori. Parla con competenza degli animali di cui è davvero appassionato. Igor, 11 anni, per ora ama soprattutto “andare sul trattore”, ma non disdegna gli animali e anche lui è deciso a continuare il mestiere dei genitori.
I Fruttero gestiscono un bell’allevamento di complessivi 410 capi a stabulazione libera, distribuiti in 5 stalle, di cui quattro di recente costruzione. L’allevamento è a ciclo chiuso e si basa sulla linea vacca-vitello: i vitellini si nutrono del latte delle vacche che non vengono munte.
Due anni fa Andrea e Denise, che erano da poco subentrati all’azienda del padre, avevano vinto entrambi i primi premi: sia quello per la vitella che quello per il vitello Piemontese. Quest’anno hanno ottenuto il 4° posto per le vitelle razza Piemontese e il 3° per i vitelli razza Piemontese Coalvi.