Imbrattata la sede fossanese di Fratelli d’Italia

Vernice rossa sul simbolo del partito. Danilo Toti: "Un brutto segnale, specie in concomitanza con il 25 Aprile"

Il simbolo del partito cerchiato e sbarrato da vernice rossa come a tratteggiare un segnale di divieto. È la sorpresa che hanno trovato questa mattina i militanti di Fratelli d’Italia nel raggiungere la sede fossanese, in via Giuseppina Falletti, dove era prevista una riunione del Circolo. Ignoti gli autori, che presumibilmente sono entrati in azione nella notte tra giovedì e venerdì. “Un brutto segnale - commenta il coordinatore di Circolo Danilo Toti -. Chiunque sia stato, è un gesto spregevole e antidemocratico. Il mio rammarico è che sia stato compiuto proprio in concomitanza con il 25 Aprile”. “Non è il danno in sé - aggiunge Tiziana Airaldi, capogruppo FdI in Consiglio comunale -, ma il gesto”. Anche Airaldi mette in luce, “con disappunto”, la “coincidenza con il 25 Aprile”, nel sospetto che qualche animo esagitato - animato da avversione politica - abbia malinteso il senso della festa e i concetti stessi di libertà a democrazia. “Hanno agito di notte - ha concluso -, un gesto vigliacco. È vergognoso che a Fossano succedano cose di questo tipo”. Il fatto è stato denunciato ai Carabinieri di Fossano.