Con i Folletti il palco diventa Soldiers’ Island

Sabato 18 maggio ai Battuti bianchi

Mutanti Folletti
Un momento dello spettacolo "Mutanti" dei Folletti del 3° anno

Sono di nuovo stati lunghi applausi a premiare i giovani Folletti al teatro dei Battuti bianchi sabato 11 maggio: sul palco c’erano gli studenti giunti al terzo anno del percorso di teatro ragazzi condotto da Stefano Sandroni che hanno messo in scena “Mutanti”, pièce teatrale pensata in un percorso di riflessione sugli estremismi. Per i Folletti c’è stato anche spazio per la commozione: il loro, infatti è l’ultimo spettacolo di un percorso che è triennale la cui unica eccezione in questi anni è stata per un gruppo che aveva iniziato la propria avventura teatrale alle porte dell’emergenza Covid.
Per loro Sandroni ha pensato a un quarto anno un po’ diverso dal solito: sono stati loro infatti a scegliere un libro al quale farsi ispirare da un giallo e trasformandolo in “Soldiers’ Island” nell’adattamento teatrale preparato con Stefano Sandroni e Lorenzo Ravera come aiuto regia. Celeste Abellonio, Beatrice Barale, Edoardo Bonanno, Miriam Flego, Rebecca Mellano, Anna Olivero, Matteo Rottondo, Simone Ravera e Clara Zovato saliranno sul palco sabato 18 maggio alle 21 al teatro dei Battuti bianchi.
“Il tema affrontato è quello della giustizia in contrapposizione a quello della vendetta - spiega Sandroni -. Fondamentalmente quello che è cambiato rispetto agli scorsi anni è l’autonomia che è stata lasciata ai ragazzi nella preparazione dello spettacolo”.
Come sempre accade con i Folletti i posti a disposizione vanno a ruba in poco tempo, è dunque obbligatoria la prenotazione al numero 349.5088527 (Clara). Oltre alla serata del 18 maggio sarà possibile presenziare alla prova generale venerdì 17 maggio alle 20,30 sempre ai Battuti bianchi e sempre su prenotazione.