Cinema “I portici”, la riapertura slitta ad agosto

Lavori in dirittura d’arrivo, ma Slow Cinema non prende in consegna i locali senza il certificato di agibilità

L'esterno dei cinema I portici

Niente cinema a Fossano almeno fino a dopo Ferragosto. A dirlo è Gaetano Renda, titolare di Slow Cinema, la società che si è aggiudicata la concessione della multisala “I portici” per i prossimi sei anni. Anche se i lavori sono ormai in dirittura d’arrivo e - fanno sapere dal Comune - dovrebbero chiudersi entro il 30 maggio, infatti, “manca il certificato di agibilità della Commissione di vigilanza senza la quale non si firma un contratto e non si prende in consegna la struttura”. Si tratta - afferma Renda - di una pre-condizione, di fronte alla quale “cadono anche le valutazioni di opportunità”: quelle che avrebbero comunque consigliato di non aprire all’inizio dell’estate, quando gli incassi al botteghino sono ai minimi, ancor più dopo un lungo periodo di chiusura che richiede un tempo supplementare per le pulizie e la verifica di funzionamento delle attrezzature.

Saliranno così a sette (incrociando le dita) i mesi di chiusura del cinema in conseguenza dei lavori, anziché i due previsti inizialmente quando ancora si ipotizzava di rialzare il sipario il 1° aprile, con la Società concessionaria appena scelta tramite bando (la riconfermata Slow Cinema). A motivo del ritardo, una serie di inconvenienti di cantiere, legati in particolar modo alla riparazione-sostituzione dell’impianto per il trattamento dell’aria per il quale è stato necessario reperire una batteria ormai fuori mercato, arrivata soltanto a metà maggio. 

Articolo completo sulla "Fedeltà" di mercoledì 29 maggio