Riapre la Strada dei 46 tornanti

Riapre - per la sola bella stagione e per un ristretto numero di utenti - la strada dei 46 tornanti, che al momento è l’unico collegamento, con l’eccezione della ferrovia, fra le valli Vermenagna in Italia e Roia in Francia.

Le Prefetture di Cuneo e delle Alpi Marittime hanno fissato le regole per l’uso della strada, in accordo con il Consiglio dipartimentale delle Alpi marittime, con i sindaci di Limone Piemonte, Vernante, Tenda, Breil-sur-Roya, Saorge, Fontan e La Brigue e con l’Anas. Da sabato 1° giugno fino a quando le condizioni meteorologiche e di manutenzione permetteranno ai veicoli di percorrerla in sicurezza, la strada sarà aperta dalle 6 alle 22 di ogni giorno per i  residenti di Limone Piemonte, Vernante, Tenda, Breil-sur-Roya, Saorge, Fontan e di La Brigue; per i transfrontalieri che lavorano in questi stessi Comuni; per gli escursionisti e turisti provenienti dall’Italia che abbiano la prenotazione negli alberghi o rifugi della zona di Casterino in giornata o per la notte. “Queste persone - aggiungono dalla Prefettura -, con l’eccezione dei turisti ed escursionisti con prenotazione, dovranno essere muniti di un lasciapassare nominativo/numerato rilasciato dai sindaci dei Comuni coinvolti: gli elenchi saranno forniti alle Forze dell’ordine e alla Gendarmeria per i relativi controlli”.

Le caratteristiche della strada - di alta quota, stretta e tortuosa, priva di segnaletica e protezioni - impongono, in ogni caso, delle condizioni aggiuntive per il suo uso. Il transito è vietato nelle ore notturne; non possono mai accedervi  camper, roulottes, bus e più in generale veicoli di lunghezza superiore a 6 metri, peso superiore a 3,5 tonnellate e altezza superiore a 2,5 metri. Si applica, in aggiunta, il senso unico alternato: partenze da Limone Piemonte alle 6, 8, 10, 12, 14, 16, 18, 20; da Tenda alle 7, 9, 11, 13, 15, 17, 19, 21.