Dai trattori in piazza nasce una nuova associazione di categoria

Si chiama “Agri-cultura” e si appoggia a Terra viva, realtà affiliata alla Cisl: a colloquio con i promotori Clerico e Tortone. Il gruppo avrà sede a Fossano; tra gli obiettivi, quello di rilanciare il punto di vendita diretta Localmente

Dino Tortone e Franco Clerico
Bernardino Tortone e Franco Clerico

Per mesi sono scesi in piazza con i loro trattori chiedendo prezzi remunerativi per i prodotti agricoli e un riconoscimento sociale del loro lavoro. Ora una parte di quegli agricoltori ha deciso di costituire una nuova organizzazione di categoria: il progetto si chiama Agri-cultura. Abbiamo incontrato il fondatore del movimento dei trattori della Granda, Franco Clerico di Bastia Mondovì, e Dino Tortone, referente del movimento per la zona di Fossano, entrambi promotori di questa nuova iniziativa. "Abbiamo in programma di aprire una sede a Fossano, in via Torino - ci hanno raccontato -; appoggiandoci ai servizi di Terra viva vogliano rispondere alle esigenze degli agricoltori puntando sulle problematiche che spesso non vengono prese in sufficiente considerazione, anche affrontando battaglie legali, quando necessario. Intanto puntiamo a portare avanti, ai vari livelli, le questioni per cui ci siamo battuti. Vogliamo dare concretezza a quello che abbiamo detto nelle nostre manifestazioni: lavoreremo perché cambino le cose a livello normativo e intanto cercheremo di prendere a cuore i problemi delle aziende agricole che si rivolgeranno a noi, cercando di risolvere i loro problemi. L’intenzione è di passare dalle parole ai fatti: quando gli agricoltori se ne renderanno conto ci daranno credito, ci seguiranno".

Articolo completo sulla "Fedeltà" di mercoledì 29 maggio