Verso Ciliverghe-Fossano, Medda: “Non vediamo l’ora”

La finale playoff si avvicina e Ciliverghe-Fossano è alle porte: analizziamo la sfida di andata con il blues classe 2002 Samuele Medda.

Per l'accesso in Serie D manca ormai solo più uno step: la finalissima, divisa tra andata e ritorno. Domenica 9 giugno alle 16 andrà in scena a Mazzano Ciliverghe-Fossano, il primo dei due atti per decidere chi salirà di categoria.

Il ritorno, invece, sarà domenica 16 giugno al "Pochissimo" e chiuderà, in un modo o nell'altro, la stagione delle due compagini.

Tornando sul match di andata, è intervenuto ai microfoni de La Fedeltà Samuele Medda, centrocampista blues classe 2002, andato in gol nella trasferta veneta contro il Sandonà.

"Erano circa sette mesi che non segnavo e sono riuscito a togliermi la soddisfazione, anche per aver aiutato la squadra a vincere in trasferta - spiega Medda -. Era complicato, il pubblico spingeva tanto e ha iniziato a buttare i fumogeni in campo. Abbiamo dimostrato di essere una squadra compatta e con l’obiettivo di vincere".

Contro il Ciliverghe "andremo là per portarci a casa i playoff, abbiamo fatto una stagione incredibile, siamo completi: dalla squadra a tutta la società. Non vediamo l’ora che arrivi questa finale”.