Tallone e la sua nuova maggioranza: entrano i Fratelli d’Italia, ma la Lega è ancora prima

In Consiglio comunale siederà anche un consigliere di Fossano in Azione

dario tallone rieletto sindaco
foto Costanza Bono

Non sarà più, la prossima, una maggioranza a trazione integralmente leghista, come lo è stata quella degli ultimi cinque anni che ha garantito a Dario Tallone un controllo “bulgaro” del Consiglio comunale con 9 esponenti della Lega più uno della lista che porta il suo nome. Dalle urne, infatti, è uscita una nuova maggioranza, più composita, che caratterizzerà il suo secondo mandato da sindaco. Ne faranno parte, infatti, 4 consiglieri della Lega (Giorgio Bergesio, Marinella Bianco, Simona Giaccardi e Cristian Molineris), 1 della Lista Dario Tallone Sindaco (Donatella Rattalino), 3 di Fratelli d’Italia (Tiziana Airaldi, Danilo Toti, Lauro Ezio Pelazza), 1 di Forza Italia (Giacomo Pellegrino) e 1 di Fossano in Azione (Luca Minozzi). Era prevedibile: nel 2019, infatti, la Lega - in piena luna di miele con gli Italiani - aveva fatto incetta di voti. E già si sapeva - alla luce dei sondaggi e dei recenti esiti elettorali - che a questo giro avrebbe pagato pegno un po’ ovunque. Ciò premesso, a Fossano - alle Comunali - ha retto bene il colpo confermandosi come prima lista con il 19,10% dei voti: una percentuale che, sommata al 6,10% della Lista Tallone, le permette di esercitare una sorta di primato anche per il prossimo quinquennio. In quali proporzioni, lo scopriremo con la composizione della prossima Giunta e con l'assegnazione delle deleghe ai singoli assessori.

Articolo completo sulla "Fedeltà" di mercoledì 12 giugno