Attualità
stampa

Alpi acque si spacca

Assemblea divisa sulle procedure di liquidazione del socio privato. In gioco c'è la sopravvivenza nella futura Società consortile pubblica

Parole chiave: tecnoedil (1), alpi acque (26)
Alpi acque si spacca

Non sarà facile per il Comune di Fossano e per gli altri soci pubblici “far fuori” il privato (Tecnoedil) da Alpi acque e trasformare la Società mista in una delle “quattro gambe” della futura Società consortile, totalmente pubblica, che dal 1° luglio 2019 sarà chiamata a gestire il servizio idrico nella Granda. Le difficoltà sono emerse mercoledì 4 luglio nell’assemblea dei soci alla quale avevano chiesto di avviare le procedure per la liquidazione del privato, raccogliendo soltanto il 44% dei voti favorevoli. Ora è alto il timore di un’impasse tale da spingere a una liquidazione di Alpi acque (e non solo del socio privato) e alla diaspora dei soci.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 11 luglio

Alpi acque si spacca
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento