Attualità
stampa

Italiani nel mondo: partono i giovani ma anche genitori e nonni

XIII edizione del Rapporto Italiani nel mondo curato dalla Fondazione Migrantes, dedicato ai giovani italiani all'estero. Tra i temi affrontati: il lavoro e le relazioni tra generazioni, l’associazionismo, le necessità pastorali e burocratiche

Parole chiave: migranti (56), italiani all'estero (2)
Italiani nel mondo: partono i giovani ma anche genitori e nonni

È boom di italiani over 50 che scelgono di trasferirsi all'estero. Anche se dall'Italia continuano a partire soprattutto i giovani (37,4%) e i giovani adulti (25,0%) stiamo assistendo ad un importante cambiamento: le crescite più sostanziose, con picchi del 78% per gli ultra 85enni, si notano dai 50 anni in su. Nel 2017 dall’Italia sono partite 128.193 persone (+4.117), con un aumento del 3,2% rispetto all'anno precedente. Tra questi la Germania è la destinazione preferita, seguita da Regno Unito e Francia.

Al 1° gennaio 2018 gli iscritti totali all’Aire, l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero, risultano 5.114.469, l’8,5% dei quasi 60,5 milioni di residenti totali in Italia. Le realtà nazionali più numerose sono l’Argentina (819.899), la Germania (743.799), (614.545). Nell’ultimo anno il Brasile (415.933) ha superato la Francia (412.263). Sono i principali dati che emergono dalla tredicesima edizione del Rapporto Italiani nel mondo curato dalla Fondazione Migrantes e presentato a Roma giovedì scorso. Continua a leggere

Fonte: Sir
Italiani nel mondo: partono i giovani ma anche genitori e nonni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento