Attualità
stampa

Transumanza a San Lorenzo

I Colombero hanno spostato la mandria da Tagliata a Genola; le vacche hanno attraversato l’altopiano del Famolasco e percorso via del Mulino suscitando curiosità e interesse tra i residenti e gli automobilisti

Parole chiave: campanacci (1), malgari (2), transumanza (2), mandria (2)
Transumanza a San Lorenzo

Giovedì scorso 1° novembre, poco prima di mezzogiorno, dall’altopiano del Famolasco è giunto un insistente suono di campanacci, seguito dal rumore di zoccoli: poco dopo dalla collina è sbucata una mandria con 120 vacche e decine di vitelli e vitellini. Uno spettacolo suggestivo: le vacche camminano fiere, a passo veloce, con il loro campanaccio artisticamente dipinto. 

Lafamiglia Colombero ha portato giù la mandria da Canosio (val Maira - zona Margarina) verso settembre, accompagnando una parte di animali a Genola, nella cascina di proprietà, e una parte a “mangiare l’erba” a Tagliata, dai Bergese e dai Beltrandi. Ora, in vista dell’inverno, l’intera mandria si riunisce a Genola. 

 

Il servizio su La Fedeltà di mercoledì 7 novembre 2018

Transumanza a San Lorenzo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento