Fossano

Alle elezioni Amministrative del 25 maggio ci sarà anche un candidato sindaco a 5 Stelle. È il quarto pretendente dopo Vallauri, Sordella e Martorello.

Sordella annuncia il rinnovamento anche nella squadra di Governo. In Giunta - se vincerà - ci saranno tutti volti nuovi, con una sola eccezione: la conferma del vice-sindaco Vincenzo Paglialonga, che sarà il suo assessore al Bilancio. “Siamo per il rinnovamento, non per la rottamazione. E questa è una fase storica troppo delicata per sperimentare nel settore delle finanze”

Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, ha incontrato i militanti sabato sera a Fossano. Erano quasi 400 nella sala Brut e bon di piazza Dompè, un luogo simbolico per la Lega cuneese, cuore agricolo di una provincia da sempre generosa di consensi nei confronti del partito.

I fossanesi non più giovanissimi si ricordano di quando era ancora officiata ai tempi di mons. Berardo. Molti ricordano invece gli anni successivi, quelli del declino, con il crollo del tetto che la trasformò in breve tempo in un rudere con tanto di alberi ad alto fusto che crescevano all’interno e sbucavano dalla volta.

Un viaggio nella storia di Fossano grazie al fossanese Paolo Baggia, appassionato di storia locale, che ci propone  una serie di puntate dagli albori ai giorni nostri.

Dal virtuale delle proposte on-line al reale del confronto in carne e ossa, parte la fase 2 del progetto di partecipazione dal basso nato per iniziativa del Centro-sinistra fossanese. Il primo appuntamento sarà lunedì 10 marzo: si parlerà di economia e lavoro. Seguiranno quelli di sabato 15 su ambiente, mobilità e agricoltura, sabato 22 marzo su cultura e turismo e sabato 29 marzo su sport, scuola e welfare.