Fossano
stampa

Il ministro conferma l’arrivo del Genio entro il 2016

Un primo contingente del 32° Reggimento del Genio guastatori alpino arriverà a breve a Fossano. Intanto è partito il cantiere per le case del Doi.

Parole chiave: caserma (12), genio guastatori alpino (1), reggimento (2), contingente (1)
Il ministro conferma l’arrivo  del Genio entro il 2016

Un primo contingente del 32° Reggimento del Genio guastatori alpino arriverà a breve a Fossano. Il grosso lo seguirà nel 2016. È quanto ha affermato il ministro della Difesa Roberta Pinotti nell’incontro che si è tenuto a Roma, martedì 13 maggio, con il sindaco Francesco Balocco, in uno dei suoi ultimi impegni istituzionali nella veste di primo cittadino. L’incontro, che si proponeva di dissipare le voci di un futuro incerto per la presenza del Genio a Fossano, è stato occasione sia per discutere delle possibilità concrete di recupero del vastissimo patrimonio immobiliare militare disponibile, sia per promuovere progetti di edilizia sociale da destinare (come le Case del doi) a famiglie di appartenenti alle forze armate. Questo aspetto riguarda Fossano (casa dei Marescialli, aree di via Salmour, parco della Caserma Dalla Chiesa) ma anche altri numerosi insediamenti in Provincia. All’incontro erano presenti anche la senatrice cunese Patrizia Manassero e l’assessore alle Politiche sulla sicurezza del Comune di Fossano Michele Mignacca.
Proprio per quanto riguarda le “Case del doi”, si è incominciato a costruire lo scorso lunedì. Nel cantiere di via Santa Marta sono intervenuti il sindaco di Fossano Francesco Balocco e il presidente della cooperativa edilizia “Case del Doi” Marco Quaranta, che hanno sottolineato l’importanza del progetto.

Il ministro conferma l’arrivo del Genio entro il 2016
  • Attualmente 1 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 1/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.