Fossano
stampa

Una catapulta leonardesca, "made in jail"

Per "catapultarci" nella spirito della mostra sul genio di Leonardo

Una catapulta leonardesca, "made in jail"

Sta per iniziare Leonardo opera omnia, cioè la "mostra impossibile" sul genio di Leonardo da Vinci (a Fossano dal 21 settembre al 13 gennaio al Castello degli Acaja, Museo Diocesano e Chiesa della Ss. Trinità). Diciassette riproduzioni, ovvero tutte le opere pittoriche di Leonardo in alta definizione e a grandezza naturale. Per celebrare il genio poliedrico ed eclettico del maestro, è apparsa ieri dal monumento dei caduti di Largo degli Eroi, una catapulta. Leonardo migliorò infatti la catapulta tradizionale quando introdusse la sua visione sullo strumento militare: una manovella che causava tensione sul braccio di tiro prima di rilasciare il proiettile.

La catapulta leonardesca di Fossano è un oggetto speciale perché "made in jail" (in carcere), e non vuole essere uno strumento di offesa ma di difesa. Una difesa della cultura e un invito alla città ad essere sempre di più un punto di riferimento, una corda tesa verso la realizzazione dei propri ideali. Un modo per catapultarsi fiduciosi nel futuro, con la conoscenza e l'ingegno della tecnica.

L'installazione è provvisoria: le reti metalliche da cantiere presto saranno rimosse e forse nei prossimi giorni verrà anche coperta. Infatti l'inaugurazione ufficiale è prevista per fine settembre.

Leonardo Opera Omnia, curata da Antonio Paolucci, è promossa e organizzata da Rai, Rai Com, Comune di Fossano, Diocesi di Fossano e ProgettoMondo.Mlal, in collaborazione con Fondazione Artea e Regione Piemonte. Per maggiori informazioni su orari e costi: www.visitfossano.it

L'articolo completo su La Fedeltà del 19 settembre 2018.

ctapulta
Una catapulta leonardesca, "made in jail"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento