Le parole per dirlo
stampa

22.10.2014

“Io sono le montagne che non ho scalato” (Nives Meroi, alpinista, 1961)

Qualche giorno fa ho accompagnato un gruppo sul Monviso. Quasi tutti erano alla loro prima salita. Per me è bellissimo accompagnare qualcuno che sale per la prima volta. Ne respiro l’attesa, la trepidazione, la speranza di arrivare in cima. Per tutto il cammino vedo nei suoi occhi il desiderio della cima. E questo aiuta anche me ad apprezzare un cammino fatto ormai tante volte. Se salissi da solo rischierei di camminare senza particolari attese e di arrivare in cima senza particolare stupore. Ma chi non è mai salito mi contagia con la sua attesa e il suo stupore. E io, piano piano, imparo da lui ad apprezzare il cammino.

Così è la vita. La gustiamo davvero soltanto se nutriamo ancora verso di lei un’attesa. Nives Meroi dice di essere “le montagne che non ha scalato”. Bellissimo: lei è in attesa di una cima che non ha ancora scalato e questa attesa riempie la sua vita. Così noi tutti siamo definiti dai nostri sogni, dalle nostre attese, dai nostri progetti. Siamo ciò che non siamo ancora. Perché tutti serbiamo in cuore abbracci dolci che non abbiamo ancora dato, scoperte che non abbiamo ancora fatto, gesti che non abbiamo ancora compiuto, sorrisi che non abbiamo ancora regalato, libri che non abbiamo ancora letto, torte che non abbiamo ancora cucinato…

E allora partiamo con queste attese in cuore. Quale cima mi manca? Quale gesto affettuoso potrei fare verso mia moglie o mio marito? Quale lato del mio carattere potrei migliorare? Quale aspetto del mio lavoro potrei cambiare? Quale servizio a questa città o a questa Chiesa potrei offrire?

Buon cammino.

22.10.2014
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento