Le parole per dirlo
stampa

26.11.2014

“Un altro punto di vista non possiamo darcelo da soli” (Stella Morra, teologa fossanese)

Che cos’è un “punto di vista?”. È il punto da cui vediamo le cose. Se sono a Fossano il Monviso lo vedo in un certo modo mentre se sono a Torino lo vedo in altro modo. Cambia il punto di vista.
Ma il punto di vista non è solo un luogo geografico, cioè non dipende solo dal punto in cui mi colloco. Esso dipende anche dall’umore: se sono allegro vedo le cose con positività mentre se sono triste le vedo nere. Dipende dall’esperienza vissuta: se sono giovane vedo in un modo, se sono anziano vedo in altro modo. Dipende dalla professione: se sono elettricista ed entro per la prima volta in un locale vedo anzitutto l’impianto elettrico, mentre se sono falegname vedo anzitutto i mobili o le porte.
Una cosa è certa: tutti vediamo sempre e solo “dal nostro punto di vista”. Per imparare un altro punto di vista devo incontrare un’altra persona. Solo un altro uomo o un’altra donna possono regalarmi un altro punto di vista. E il loro punto di vista è sempre un regalo. Perché la verità è molto più ampia del mio sguardo. Se io sono davanti alla facciata di una chiesa e tu sei dentro, tutti e due guardiamo la stessa chiesa, ma vediamo cose alquanto diverse. La chiesa, nella sua realtà, è di più del mio sguardo e del tuo. Proprio per questo, mettendo insieme i due sguardi riusciamo ad “avvicinarci” alla verità dell’edificio.
Fermarsi al proprio sguardo significa ridurre la verità alla propria semplice opinione. Dunque fermarsi al proprio punto di vista significa impoverirsi. Abbiamo bisogno dello  sguardo altrui per arricchire il nostro.
Domenica inizia l’Avvento. Un Dio viene ad abitare la nostra terra per regalarci il suo sguardo. Viviamo l’Avvento come una bella possibilità per allenarci ad accogliere i punti di vista degli altri e, soprattutto, per imparare a far nostro il punto di vista di Dio.

26.11.2014
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento