Vita ecclesiale

Martedì 13 la prima celebrazione presieduta da don Andrea Ciartano; filo conduttore di quest’anno è il verbo “incontrare”

Giustina e Paolo Negro dal 2012 curano l’accoglienza e l’ospitalità nella casa natale del fondatore della Famiglia Paolina

“Profeta di una Chiesa estroversa che guarda ai lontani e si prende cura dei poveri”: così Francesco ha definito il quarto Papa santo del Novecento, il terzo canonizzato sotto il suo Pontificato

Domenica 28 ottobre un incontro (a Montemale di Cuneo) per le coppie in attesa di un figlio che... non arriva

Papa Francesco ha aperto il Sinodo con un'omelia incentrata su due verbi - sognare e sperare - per "guardare direttamente il volto dei giovani", senza lasciarsi condizionare da "profeti di sventura" o da "errori e peccati" anche di figli della Chiesa. No ad "autopreservazione e autoreferenzialità", sì allo sguardo profetico di Paolo VI e alla sua fiducia nei giovani, che la Chiesa non può lasciare nelle mani dei "tanti mercanti di morte"