Vita ecclesiale

Le diocesi di Cuneo e Fossano hanno deciso di chiudere insieme il percorso di fede 2012-2014 con due eventi interdiocesani: il primo è una celebrazione della Parola che si svolge sabato 24 maggio (ore 20,45) al Santuario dedicato alla Madre della divina Provvidenza a Cussanio.

L’ordinazione di un nuovo sacerdote diocesano, a distanza di cinque anni dal precedente, è un evento che non passa inosservato; anzi, per il vescovo Giuseppe Cavallotto, “è un dono”, reso ancor più importante dal fatto che il neo sacerdote di cui parliamo, Davide Pastore, “arriva da lontano”.

Il percorso di rinnovamento dei consigli di Azione cattolica, incominciato nelle parrocchie della nostra diocesi a partire da dicembre, è passato attraverso l’Assemblea diocesana di febbraio a Fossano e all’Assemblea regionale di marzo ad Altavilla per sfociare nella XV Assemblea nazionale dal 30 aprile al 2 maggio a Roma a cui abbiamo partecipato come delegati diocesani.

Non era mai accaduto che il mondo dell’educazione al completo si radunasse intorno al Papa. E Papa Francesco non ha deluso le attese.

A sei mesi esatti dal diaconato, Davide Pastore sabato 17 maggio verrà ordinato sacerdote dal vescovo Giuseppe Cavallotto. L’ordinazione si terrà in Cattedrale a Fossano alle 20,30.

Cosa direbbe don Stefano Gerbaudo ai giovani di oggi? Questa è la domanda che abbiamo rivolto ad alcuni testimoni nel processo diocesano di beatificazione di don Stefano.

L’Ufficio diocesano per la Pastorale familiare di Fossano ha promosso un incontro con don Renzo Bonetti, a chiusura della Festa della famiglia di domenica 18 maggio, che si terrà nella serata di venerdì 23 maggio presso il centro Santa Chiara, in via Villafalletto a Fossano.

“L’annuncio del Vangelo è una proposta intrinsecamente educativa che tende a formare e trasformare le persone parlando alla loro coscienza”, afferma la presidenza della Conferenza episcopale italiana, invitando all’appuntamento in piazza San Pietro a Roma per sabato 10 maggio, alle 15, tutto incentrato sul valore dell’esserci a scuola.

Donne e Chiesa, un rapporto complesso attorno a cui si sta concentrando la riflessione di molti soggetti in questi ultimi anni.

È Antonietta Potente l’ospite del secondo incontro di “Terra e pace”, percorso di riflessione promosso dall’associazione culturale “L’Atrio dei Gentili” e dall’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro per rileggere l’enciclica di Giovanni XXIII “Pacem in terris” a 50 anni dalla sua promulgazione.

Come ogni anno la diocesi di Fossano invita, per la Quaresima di fraternità, a prestare attenzione ai problemi del mondo, in particolare a quelle terre dove vivono e operano i nostri missionari.

Accanto al pellegrinaggio degli adulti che le diocesi di Fossano e Cuneo terranno con il vescovo a fine agosto, è stata promossa un’analoga iniziativa rivolta ai giovani dai 18 ai 35 anni.

Non è questione di “contabilità”, ma di capacità di “vedere le cose dall’alto”. Non servono manager o amministratori delegati di un’azienda, ma uomini che sappiano guardare “l’ampiezza del campo di Dio più del proprio giardino”.