Vita ecclesiale
stampa

Come progettare e guidare un incontro di preghiera

Tre incontri - in altrettanti giovedì - nelle zone pastorali della diocesi

Parole chiave: preghiera (48), liturgia (5)
Come progettare e guidare un incontro di preghiera

Con la stagione invernale, tornano i consueti incontri di formazione promossi dall’Ufficio Liturgico diocesano, quest’anno dedicati al tema “Progettare e guidare un incontro di preghiera: indicazioni e metodo”. Alla luce delle Lettere pastorali e sollecitato da molti sacerdoti in diverse circostanze, il vescovo Piero Delbosco ha evidenziato la necessità di formare operatori pastorali - in particolare quanti si prendono cura della liturgia - ad una competenza specifica riguardo la guida della preghiera e la cura delle celebrazioni in genere.

Ecco allora un obiettivo da progettare e perseguire tutti insieme per i prossimi anni: apprendere “l’arte del celebrare” per orientare i fedeli ad una sempre più consapevole, intensa ed efficace partecipazione alla liturgia. La serata a cui è dedicata questa tematica è impostata in forma laboratoriale e ha come obiettivo proprio la preghiera, non tanto sotto l’aspetto personale quanto sotto il profilo comunitario. Per favorire e agevolare gli spostamenti del maggior numero di operatori pastorali interessati gli incontri sono organizzati nelle tre zone pastorali della diocesi, con orario 20,45 - 22,30: zona Città giovedì 10 gennaio nel Seminario vescovile; zona Nord-Est giovedì 17 gennaio nella chiesa parrocchiale di Genola; zona Sud-Ovest giovedì 31 gennaio nella chiesa parrocchiale di Centallo.

Come progettare e guidare un incontro di preghiera
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento