Vita ecclesiale
stampa

Incontro di Taizé a Madrid: “Una civiltà dell’ospitalità è possibile”

Dal 28 dicembre al 1° gennaio 15mila giovani al tradizionale incontro organizzato dalla comunità ecumenica di Taizé

Parole chiave: taizé (2), frère alois (2), giovani (99), ecumenismo (20)
Incontro di Taizé a Madrid: “Una civiltà dell’ospitalità è possibile”

“Non dimentichiamo l’ospitalità!”. Questo il tema scelto dalla comunità di Taizé per il 41° Incontro europeo dei giovani, che si svolgerà, dal 28 dicembre al 1° gennaio, nella città di Madrid. Quindicimila giovani sono attesi nella capitale iberica: 170 parrocchie e migliaia di famiglie apriranno le porte con spirito di accoglienza perché i giovani in questi giorni possano fare una esperienza di preghiera, silenzio e amicizia oltre le frontiere. Numerose le chiese del centro che ospiteranno le preghiere comuni di mezzogiorno poi l’appuntamento si sposterà ogni sera nei saloni della Fiera di Madrid. “Ogni anno facciamo un’esperienza di ospitalità in occasione degli incontri europei”, dice al Sir da Madrid frère Alois, priore della comunità di Taizé. “I giovani sono ospitati in famiglia e ogni anno sperimentiamo una grande gioia”.

Perché avete scelto il tema della “ospitalità” proprio quest’anno? 
Viviamo in un’epoca in cui le paure si ingrandiscono, le frontiere si chiudono. Vogliamo ricordare che l’ospitalità è un tema centrale nel Vangelo. Dio ci accoglie sempre, senza condizione... continua a leggere

Fonte: Sir
Incontro di Taizé a Madrid: “Una civiltà dell’ospitalità è possibile”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento