Salita alla cupola della Cattedrale

Le visite partono in concomitanza con la sesta edizione di “Cultura a porte aperte”

C’è anche la diocesi di Fossano, con le visite guidate in quota alla cupola della Cattedrale e con l’apertura della Santissima Trinità in programma domenica, tra i partecipanti alla sesta edizione di “Cultura a porte aperte” che quest’anno si svolge sabato 19 e domenica 20 settembre in tutto il Piemonte e Valle d’Aosta.
Una settimana prima delle Giornate europee del patrimonio culturale ci sarà, quindi,  un’apertura straordinaria di monasteri, chiese, pievi, santuari e musei che fanno parte del circuito di “città e cattedrali”. Il progetto di valorizzazione di circa 600 luoghi d’arte sacra, fruibili in Piemonte e Valle d’Aosta, ideato da Fondazione Crt e dalle Diocesi del territorio.
Protagonisti di “Cultura a porte aperte” sono gli oltre 2000 volontari culturali che nel corso di tutto l’anno garantiscono la fruizione e la valorizzazione dei beni ecclesiastici, luoghi carichi di storia e arte, organizzati in itinerari di visita geografici e tematici. I volontari sono un’importante espressione di cittadinanza attiva. Formati sulla storia e sul significato del patrimonio culturale ecclesiastico, svolgono la funzione di accoglienza nelle chiese e di testimoni autentici del territorio. I beni e i luoghi sacri, infatti, non sono semplici oggetti culturali: raccontano un modo di concepire l’esistenza, la storia, i rapporti umani, la speranza davanti al dolore, il senso dell’eternità e della felicità. Sono un’importante espressione di cittadinanza attiva. 
Se l’accoglienza garantita dai volontari culturali, nella funzione di “storytellers” resta l’esperienza più completa per visitare un bene culturale ecclesiastico, in Piemonte e Valle d’Aosta è possibile usufruire anche del sistema di “Chiese a porte aperte”. Ventitre luoghi visitabili autonomamente aprendo la porta tramite smartphone. Un sistema unico in Europa di apertura e narrazione automatizzate dei beni culturali ecclesiastici reso possibile scaricando la app “Chiese a porte aperte”. La visita è arricchita da un sistema di guida composto da musica, luci e narrazione in tre lingue. 
Il programma completo di cultura a porte aperte è disponibile su www.cittaecattedrali.it

Visite in quota alla cupola della Cattedrale
C’è grande attesa per l’inizio delle visite guidate al cantiere attualmente in corso in cattedrale dove si sta lavorando alle vetrate istoriate della cupola delle beatitudini. La presenza del ponteggio permetterà da domenica 20 settembre tutta una serie di visite in quota attraverso le quali poter godere di un punto di vista davvero inedito e suggestivo sulla cattedrale sul suo apparato decorativo e pittorico e in particolare sul ciclo della cupola interamente dedicato alle beatitudini. Ad accompagnare i visitatori saranno le guide dell’associazione Volontari per l’arte e di Cicerone. Si parte domenica 20 settembre in occasione della giornata di Città e cattedrali a porte aperte, le visite proseguiranno per tutte le domeniche fino al 25 ottobre (orario dalle 15 alle 17). Sarà necessaria la prenotazione. L’accesso ai ponteggi (si salirà in quota attraverso un ascensore-montacarichi) sarà consentito a persone con altezza oltre 1 metro e cinquanta e a tutti verrà fornito un caschetto (con una retina usa e getta per garantire il rispetto delle norme igieniche). Si raccomanda un abbigliamento comodo e scarpe sportive. 
La prenotazione (obbligatoria) deve essere effettuata presso l’ufficio Turistico di Fossano entro il venerdì precedente alla visita. L’ufficio turistico Iat si trova al Castello di Fossano, orari mercoledì e giovedì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, il venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Numero verde 800.210762 oppure 0172.60160. Le visite “Salita alla cupola”  sono un’iniziativa della diocesi di Fossano, parrocchia Cattedrale di Santa Maria e San Giovenale, Fondazione Crf, Consulta per la valorizzazione dei beni artistici e culturali di Fossano e Mab, Museo Archivio e Biblioteca diocesane di Fossano con il sostegno di diversi sponsor locali ed enti del territorio.

 

Cultura A Porte Aperte 2020 770