Home Rubriche La santità della porta accanto

La santità della porta accanto

Crf-H1-M-728x90 OK
Il cardinal Michele Pellegrino a A Radio Vaticana

La fatica e la sofferenza del “Camminare insieme” – 3ª parte

“Manifesto” di Pellegrino-vescovo e suo programma episcopale è la sua lettera pastorale “Camminare insieme” del 1971, in cui aiuta la sua diocesi a riscoprire la missione evangelizzatrice nei valori cristiani di “povertà, fraternità, libertà”...
Michele Pellegrino cardinale e arcivescovo di Torino

Pellegrino dei poveri e degli ultimi – 2ª parte

Michele Pellegrino ha fama, secondo don Damilano di “professore preciso e deciso, severo e austero”, ma puntualizzava don Giorgio Martina, “se soprattutto nei primi anni il suo atteggiamento sorprendeva per il rigore e la severità, era...
Il cardinal Michele Pellegrino

Il bambino di Roata che diventò Cardinale – 1ª parte

Della sua infanzia raccontava (la testimonianza è di Camilla Bonardi) di essere alla nascita di costituzione tanto gracile e di salute così cagionevole che le donne di Roata Chiusani gli pronosticavano una vita breve,...
don Francesco Bertotti

“Cerea Priur” – 2ª parte

Per questo a don Bertotti nessuno nega per strada un rispettoso “cerea priur”, anche da chi in chiesa non si fa mai vedere e in tasca ha una tessera che, per altri preti, puzza...
don Francesco Bertotti

Don Bertotti, “el Priur del Burguè” – 1ª parte

Se, come vorrebbe Papa Francesco, l’odore che ha addosso non è propriamente di pecora, è soltanto perché nella sua parrocchia difficilmente se ne trovano. Di quelle a quattro zampe, s’intende, perché quelle metaforiche sono...
giovannina rinaudo

Giovannina e il cardinale (2ª parte)

Per Giovannina Rinaudo è come una boccata di ossigeno, che riesce ad illuminare il grigiore che fino ad allora ha colorato le sue giornate, tremendamente tutte uguali. Da quando può fregiarsi del distintivo dell’Azione...
giovannina rinaudo

Giovannina, la ragazza del Baligio (1ª parte)

Di lei è rimasto un nome o poco più, oltre a notiziole sparse su La Fedeltà degli anni Trenta; neppure la sua tomba è oggi rintracciabile. Eppure, sarebbe da considerare una delle più luminose...
Chiesa parrocchiale di Levaldigi

Giovanni Racca, santo a 24 anni

Che bella gioventù è stata forgiata dall’Azione cattolica! Ringrazio questa rubrica che sta facendo emergere splendide e giovani figure di cristiani autentici di cui forse si era persa memoria, che rappresentano invece la vera...
Targa bronzea di don Giacomo Gertosio nel cimitero di Centallo

L’offerta eroica di don Gertosio – 2ª parte

Se oggi Imelda afferma ancora senza ombra di dubbio che a don Gertosio deve essere riconosciuto il merito, almeno come principio ispiratore, della casa di riposo, attuale fiore all’occhiello della realtà levaldigese, sono però...
Don Giacomo Gertosio

Don Gertosio, il prete umile dalle mani bucate – 1ª parte

“Ai nipoti non lascio eredità materiale. Spero che l’eredità morale e la preghiera fatta e che spero fare dal Cielo, non li lasci malcontenti”: così 60 anni fa si congedava da questo mondo un...