fbpx
Home Rubriche La santità della porta accanto

La santità della porta accanto

Craveri Luigi

Luigi Craveri, il “cottolengo fossanese” (2ª parte)

«Sono pronto ad andare dove Vi piacerà condurmi», dice Luigi Craveri al buon Dio durante la sua prima messa, ma non avrebbe mai immaginato di finire a Nizza, ad insegnar teologia agli studenti di...
Craveri Luigi

Luigi Craveri, il “Cottolengo fossanese” (1ª parte)

Dedicato a mons. Biagio Mondino, che non ha fatto in tempo a leggerlo quaggiù, ma che sicuramente ha la possibilità di commentarlo ora con il diretto interessato, che in vita tanto ha amato e onorato. A definirlo...
Bologna Secondo

Il vescovo passato per Maddalene (3ª parte)

Il contributo del nuovo vescovo (mons. Secondo Bologna) per la riappacificazione e l’unità del territorio diocesano di Campobasso consiste nell’iniziare subito una visita informale di tutte le parrocchie, per conoscere i singoli sacerdoti, avvicinare...
Bologna Secondo

Il vescovo passato per Maddalene (2ª parte)

Quella del Sacro Cuore non sembra essere una parrocchia facile, anche perché in continua espansione e con una popolazione composta in larga parte da impiegati, che notoriamente sono una categoria più di altre soggetta...

Il vescovo passato per Maddalene (1ª parte)

“Di questo ne faremo un vescovo”, annuncia trionfante papà, andando in municipio a “denunciare”, come si faceva un tempo, la nascita del suo primogenito. È la mattina del 10 agosto 1898 e solo dalla...
GARELLO Don Giovanni

Aveva trovato a Gerbo l’anticamera del paradiso

Dicono somigli (la testimonianza è di don Giovanni Minero) a Papa Giovanni XXIII: forse, più per la bontà dei gesti e la semplicità del cuore che non per i tratti fisici, anche se una...
Don Antonio GAZZERA

Dio, il vescovo e quattro noci in un sacco (2ª parte)

I primi anni di vita del nuovo seminario coincidono con l’inizio di un’autentica primavera della Chiesa: a ottobre 1958 viene eletto papa Angelo Roncalli che, appena tre mesi dopo, annuncia l'indizione di un concilio...
Don Antonio GAZZERA

Dio, il vescovo e quattro noci in un sacco (1ª parte)

“Il sacerdote è l’intermediario tra l’infinita felicità di Dio e l’immensa infelicità dell’uomo”: attorno a questa idea ruota “Il sacerdote del Concilio”, sua opera ultima e postuma, che se pur non la principale è...
Mana Don Antonio

Il prete “giusto” di Maddalene (2ª parte)

Accogliere quattro adulti, in quei tempi, vuol dire mettere in piedi una non indifferente macchina dell’accoglienza: oltre ai locali in cui ospitarli significa, infatti, provvedere al loro mantenimento in un periodo in cui i...
Mana Don Antonio

Il prete “giusto” di Maddalene (1ª parte)

Anche da Maddalene, senza spostarvisi mai, si può salvare il mondo, perché nel Talmud è scritto che “chi salva una vita salva il mondo intero”. Non è impossibile, dunque, ma certo non si può...