Crf-H1-M-728x90 OK

Bene, processione con l’urna della patrona

Appuntamento a domenica: non succedeva dal 1945, quando si festeggiarono i cent'anni dalla beatificazione

Nuove iniziative dedicate alla beata Paola Gambara Costa, patrona di Bene Vagienna, nell’anno in cui si celebrano i cinque secoli dalla sua morte. Tra sabato 5 e domenica 6 settembre, verrà rappresentato uno spettacolo ispirato al messaggio francescano e si svolgerà una processione con la salma della donna.

L’appuntamento per la rappresentazione teatrale è alle 21,15 di sabato: al palazzetto dello sport di viale Rimembranza, la Pastorale giovanile di Pinerolo metterà in scena “L’amore quello vero”. Lo spettacolo approfondirà l’eredità spirituale lasciata da Francesco e Chiara d’Assisi. L’ingresso è libero.

Intensa la giornata della domenica. Alle 10,30 sarà celebrata la messa nella chiesa parrocchiale. Alle 15 autorità civili e religiose, fedeli e associazioni si incontreranno in piazza San Francesco, dalla quale si partirà, alle 15,30, con l’urna che contiene la salma della beata Paola per la  processione nel centro storico:  l’ultima processione con la salma della patrona, che è custodita nella chiesa di San Francesco, risale al 1945, quando si festeggiarono i cent’anni dalla beatificazione. Per i fedeli, la giornata di domenica sarà anche l’occasione di pregare la beata Paola e di riflettere sul messaggio umano e cristiano che ha lasciato.

Nella foto di Brunzo Linzas: "La salma della beata Paola viene riportata nella chiesa di San Francesco dopo la “trasferta” a Verolanuova, paese del Bresciano dove la donna nacque nel Quattrocento; il momentaneo trasferimento fu organizzato per i 500 anni dalla morte, in modo tale che potessero vedere il corpo della patrona di Bene Vagienna anche i fedeli di Verolanuova".