Lavori alla Primaria di Sant’Albano: costi imprevisti ne compromettono il progetto?

Il sindaco Bozzano conferma: "la scuola sarà pronta in primavera" 

I lavori di ristrutturazione e riqualificazione alla scuola primaria sono in stallo? Ci sono le risorse per coprire le spese impreviste? Insomma, i ragazzi a settembre, come spesso annunciato dal sindaco, potranno rientrare in una scuola completamente rimessa a nuovo o dovranno ancora soggiornare nei locali della scuola media?

Sono alcuni dei dubbi che emergono leggendo la relazione del Dup, il documento unico di programmazione 2017-2019 pubblicato all’Albo pretorio. 

La Regione ci ha imposto l’adeguamento antisismico al 100 per cento, purtroppo però senza copertura finanziaria perché
il suo costo non è finanziabile con il residuo derivante da ribasso d’asta della gara d’appalto. Ma non basta. Questo intervento - stimato sui 40 mila euro - comporta molte altre spese aggiuntive: smantellamento e sistemazione dei pavimenti dove si alzeranno i pilastri (circa 12 mila euro), la tinteggiatura, va rivisto inoltre l’impianto elettrico (circa 39-40 mila euro). Alla fine si sfora di circa 90 mila euro con un ribasso d’asta al 78 che con l’Iva arriva a 85.800 euro.Ci stiamo attivando per trovare le risorse utili per coprire queste spese inattese, a cui si aggiunge quella di un nuovo impianto termico. Questo non compromette in ogni modo i lavori e assicuro che a settembre i ragazzi come da programma ritorneranno in una Primaria completamente rinnovata".

Articolo su La Fedeltà in edicola mercoledì 25 gennaio