Treno esce dal binario a Trinità

A causa di una gru che con il suo carico si è rovesciata sulla linea - Passeggeri feriti

Un treno che viaggiava da Savona verso Torino è uscito dal binario, subito prima della stazione di Trinità. È successo il 27 aprile scorso, poco dopo mezzogiorno.

Secondo una prima ricostruzione, l’incidente è stato causato da una gru che era in manovra, con un carico pesante, vicino alla linea ferroviaria: il mezzo, di un’azienda privata e non impegnato in lavori per le Ferrovie dello stato, si è rovesciato sul binario, dov’è stato inevitabile l’impatto con il treno in transito. Dopo l’urto, il convoglio è uscito dalle rotaie, fortunatamente senza abbandonare la massicciata e senza adagiarsi sul fianco. La sua corsa è terminata poco oltre, vicino alla stazione di Trinità.

Alcuni passeggeri sono rimasti feriti. Li hanno soccorsi - “nove in codice verde e uno in codice giallo”, dicono i sanitari - gli operatori del 118, intervenuti con cinque ambulanze (una medicalizzata) e l’elisoccorso. I feriti sono stati trasportati negli ospedali di Mondovì e Savigliano.

Sono intervenuti Carabinieri, Polizia ferroviaria e Polizia locale, Protezione civile e Vigili del fuoco. In breve si è formata una folla di curiosi: una strada sterrata consente, peraltro, di avvicinarsi al luogo dell’incidente.

I passeggeri del convoglio uscito dal binario sono stati accompagnati alla stazione di Trinità, nell’attesa dei bus sostitutivi che li avrebbe portati a Fossano, dove avrebbero potuto raggiungere le destinazioni a cui erano diretti con altri treni. Intanto, la circolazione sulla linea tra Fossano e Mondovì è stata sospesa. 

“Il treno ha incominciato a frenare, poi abbiamo sentito dei colpi; c’era fumo e le porte erano bloccate”, raccontano alcuni studenti che viaggiavano verso Torino. Per alcuni passeggeri, lo shock è stato grande.

La Rete ferroviaria italiana ha subito fatto sapere che “è stata avviata un’inchiesta per accertare la dinamica dell’accaduto”. Accaduto che poteva avere un epilogo ben peggiore: probabilmente ha pesato - in modo favorevole - la velocità limitata a cui viaggiava il convoglio e la prontezza con cui sono stati azionati i freni.

 

Al via i lavori per la rimozione del treno

“Sono state avviate le attività di rimozione del treno regionale, in seguito agli accertamenti e al via libera da parte dell’Autorità giudiziaria”. È quanto ha comunicato, nella serata sempre del 27 aprile, la Rete ferroviaria italiana. 

“Dopo il recupero del treno uscito dal binario - si legge nella nota di Rete ferroviaria italiana -, i tecnici potranno definire i tempi di lavoro per ripristinare l’infrastruttura danneggiata e riprendere, in piena sicurezza, la circolazione ferroviaria. L’Autorità giudiziaria sta effettuando le prime verifiche per determinare la dinamica dell’accaduto e quindi i motivi dell’indebita presenza sui binari della gru privata, che ha provocato l’uscita dal binario del locomotore e di due carrozze”.