Crf-H1-M-728x90 OK

Via Roma pedonale, strada in salita per il referendum

La maggioranza dice no alla proposta della Lega. Secondo lo statuto comunale, la sola altra strada è raccogliere le firme del 10% del corpo elettorale. 

L’Amministrazione comunale non farà propria la proposta di un referendum consultivo, richiesto dalla Lega Nord, sulla pedonalizzazione di via Roma nel tratto compreso tra via Mazzini e via Falletti. “Non abbiamo paura - ha commentato il sindaco Davide Sordella rispondendo a un’interpellanza di Anna Mantini - ma è una decisione che non condividiamo, che avrà dei costi e che tocca a voi avanzare, secondo le procedure previste dalla normativa”. Il tema è stato affrontato giovedì sera in Consiglio comunale. Ora la palla torna alla Lega (e a chi vorrà unirsi). Secondo statuto e regolamenti comunali, infatti, il referendum consultivo viene indetto quando lo richieda la maggioranza assoluta del Consiglio o qualora i promotori - sempre che si trovi un’intesa sul quesito da formulare - raccolgano almeno il 10% delle firme del corpo elettorale, pari a circa 1.900 persone. Nelle prossime settimane si capirà se ci sono margini e volontà per proseguire su questa strada. 

Articolo completo su "La Fedeltà" di mercoledì 4 maggio