Pedaggio autostradale ridotto nella tratta interessata dal crollo della tangenziale

Da oggi fino alla riapertura della SP 165 a Fossano

Da oggi, sabato 29 aprile, in seguito alla chiusura della tangenziale di Fossano e del tratto di provinciale 165 Fossano-Marene interessato dal crollo del viadotto dei giorni scorsi, la società Autostrada Torino-Savona applicherà un’agevolazione tariffaria del 70% per tutti i transiti sulla tratta Marene (A6) - Cuneo (A33), limitata ai soli residenti della Provincia di Cuneo. Lo ha comunicato in queste ore la Regione Piemonte. Lo “sconto” – autorizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti - sarà attivo fino al ripristino della viabilità sulle due arterie interessate dalla chiusura e comunque non oltre i due mesi. L’agevolazione verrà riconosciuta previa presentazione di almeno 20 ricevute di transito o attestazioni di telepass, effettuate nel periodo dal 29 aprile alla riapertura della Sp 165, sulla tratta interessata, corredata da autocertificazione di residenza. Il rimborso verrà effettuato mediante l’erogazione gratuita di 14 buoni pedaggio ogni 20 scontrini. Le modalità operative per usufruire di detta agevolazione saranno tempestivamente comunicate sui siti internet www.laverdemare.it e www.asticuneo.it. L’iniziativa arriva a seguito della proposta avanzata giovedì scorso dopo l’incontro in Provincia promosso dal ministro Costa cui aveva partecipato l’assessore regionale Balocco, il presidente della provincia Borgna e i rappresentanti dei Comuni di Fossano e Bra. Intanto prosegue il lavoro dei tecnici per individuare le cause del crollo e per controllare gli altri punti della tangenziale fossanese. Ieri sul luogo del crollo c’è stato il sopralluogo della commissione ministeriale del Ministero dei trasporti e Infrastrutture.