Crf-H1-M-728x90 OK

Controlli alla stazione e all’aeroporto

Rafforzata la presenza di poliziotti, a dicembre nell'attesa del Natale, per l'allerta terrorismo

“Minaccia terroristica, maggiore afflusso di viaggiatori e intensificazione delle presenze nelle principali aree commerciali”. Sono i fattori che hanno indotto la Polizia di stato a rafforzare la presenza degli agenti sul territorio, a dicembre in attesa del Natale, attraverso l’operazione “Alto impatto”. È stato così anche nella provincia di Cuneo.

Lo scorso 11 e 12 dicembre,  nel capoluogo sono stati preparati dei posti di controllo “lungo le strade dello shopping cittadino e nei pressi dei centri commerciali più frequentati”.  

Il 19 e 20 dicembre i controlli sono stati rafforzati lungo le vie di comunicazione, attraverso il coinvolgimento di pattuglie inviate dalla Questura di Cuneo e agenti di Polizia ferroviaria, Polizia di frontiera e Reparto prevenzione crimine di Torino: l’operazione - che ha  portato, tra l’altro, alla denuncia di un giovane straniero per il furto di una bicicletta a Cuneo - ha riguardato anche l’«Alpi del mare», lo scalo di Levaldigi. 

L’ultima tranche di controlli straordinari era prevista per il 21 dicembre, quando particolare attenzione è stata dedicata “agli internet point e a diversi luoghi di aggregazione ritenuti particolarmente a rischio”. I poliziotti - sono stati coinvolti agenti di Polizia di frontiera e Polizia ferroviaria - sono intervenuti anche alla stazione di Fossano. Il bilancio complessivo è di un dominicano e un albanese denunciati “per ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano”; per uno dei due è anche scattata l’espulsione.

Dimar La Fedeltà istituzionale 728x90