Vademecum per le Elezioni

Domenica 4 marzo, dalle 7 alle 23, si vota per il rinnovo di Camera e Senato. Le modalità previste dalla nuova legge elettorale

Domenica 4 marzo, dalle 7 alle 23, si vota per il rinnovo di Camera e Senato. Gli elettori dovranno presentarsi al seggio indicato nella tessera elettorale con la tessera stessa e un documento di riconoscimento in corso di validità (con fotografia) rilasciato dalla Pubblica amministrazione. In caso di smarrimento o di esaurimento degli spazi della tessera si può richiedere un duplicato all’Ufficio Elettorale del Comune di residenza, che resterà aperto durante tutto il tempo delle operazioni di voto. 

La nuova legge elettorale (il Rosatellum) prevede che un terzo dei seggi venga assegnato al candidato che prenderà più voti nel collegio (sistema maggioritario) e i restanti due terzi dei seggi vengano ripartiti tra i diversi partiti (sistema proporzionale) che presentano ognuno delle liste con quattro candidati, scritti a fianco del simbolo. Tra questi, il più in alto in graduatoria sarà il primo ad ottenere il seggio se la lista raggiungerà la percentuale di voti sufficiente. Gli altri a seguire. 

Il cittadino-elettore riceverà due schede: una rosa per la Camera e una gialla per il Senato. Su ognuna di esse potrà votare mettendo una croce sul simbolo del partito che più gli piace (e in tal caso il voto andrà anche al candidato del collegio maggioritario scritto nel riquadro soprastante). Oppure potrà mettere la croce sul candidato del maggioritario (e in tal caso, il voto si trasferirà alle liste di appoggio sottostanti: se ce n’è una sola, va a quella; se ce ne sono di più, la ripartizione sarà sulla base dei voti che le liste avranno ottenuto a livello nazionale). Si potranno anche mettere due croci (una sul nome, una sul partito), ma non si potrà dare il “voto disgiunto”: cioè votare un partito o una coalizione ed allo stesso tempo un candidato slegato da tale partito/coalizione. 

L’importante è non scrivere nulla: le preferenze non ci sono; i nomi dei candidati sono già tutti stampati sulla scheda.