Crf-H1-M-728x90 OK

Il prof. Lamberti lascia la Neuroriabilitazione di Fossano

Dal 1 marzo dirige l'Unita spinale e Medicina riabilitativa intensiva nel Piacentino; molti i casi di "risveglio" dal coma seguiti in questi anni dal neurochirurgo e dalla sua equipe.

Gianfranco Lamberti, direttore del Centro di Neuroriabilitazione ad Alta specialità (comprensiva dell'Unita Stati vegetativi e di Minima coscienze e del Centro esperto per la Sindrome di Locked) ha deciso di affrontare una nuova sfida: dal 1° marzo è andato a dirigere l'Unita spinale e Medicina riabilitativa intensiva (terzo livello) nel Piacentino.
Lamberti, originario di Torino, ha operato nella Granda per circa vent'anni, dapprima a Boves e a Caraglio, con il ruolo di coordinatore delle Attività Sanitarie del Presidio Ospedaliero. Dall'aprile 2007 è direttore della struttura complessa di Neuroriabilitazione a Fossano, dove ha portato competenza, professionalità e passione.
Molti i casi di "risvegli" dal coma seguiti dalla sua equipe con grande coinvolgimento dello stesso prof. Lamberti; la città ricorda il "risveglio" della musicista di Busca Elisa, in omaggio della quale Lamberti organizzò un emozionante concerto; al pianoforte la stessa Elisa. Scosse la città anche il caso del giovane Michele, di Bernezzo, che perse il papà proprio quando iniziava a "risvegliarsi " dal coma.
Diventò un caso di studio la situazione di Alex, un giovane che, risvegliato dal coma a Fossano, nonostante la completa disattivazione dell'emisfero di sinistra (che governa il linguaggio), dopo 7 anni di duro allenamento, recupero' completamente la parola.
Grande attenzione, in questi anni, è stata dedicata dal prof. Lamberti e dalla sua equipe alle persone in stato vegetativo. Un anno e mezzo fa sull'argomento e' uscito il libro, dal titolo "Locked in - syndrome", frutto del lavoro svolto in reparto.

Il servizio su La Fedeltà di mercoledì 6 marzo 2019