Crf-H1-M-728x90 OK

Sui passi di don Stefano Gerbaudo, da Fossano a Cussanio

Appuntamento sabato 27 luglio; novena a Centallo prima dell’Assunta

don Stefano Gerbaudo

“Quante volte don Stefano, a piedi o in bicicletta, si è recato di buon mattino, in qualsiasi stagione dell’anno, a Cussanio, invitando le giovani a fare altrettanto! Là celebrava la messa e affidava all’intercessione di Maria le intenzioni che portava in cuore con piena fiducia nella Madre della divina Provvidenza” (Giovanna Lovera). A ricordo di questo, pochi giorni prima del 110° anniversario della nascita, si tornerà sui passi del Servo di Dio don Stefano Gerbaudo, con una Camminata Fossano - Santuario di Cussanio che si svolgerà sabato 27 luglio. L’evento è promosso dall’associazione don Stefano Gerbaudo, dalla parrocchia di San Giovanni Battista di Centallo, dalla Missionarie diocesane di Gesù Sacerdote e dalla diocesi di Fossano.
Il ritrovo dei partecipanti è alle 6 del mattino in via Marene, angolo strada della Bossola a Fossano (in zona c'è possibilità di parcheggio); dopo una breve riflessione introduttiva, curata da Giovanna Lovera delle Missionarie diocesane, si partirà in direzione di Cussanio percorrendo la via di Bartolomeo; lungo il cammino sono previste tre tappe legate ad altrettanti momenti decisivi della vita di don Stefano: “L'addio ai campi”, per ricordare quando Stefano, all’età di 14 anni, dice ai suoi genitori che vuole andare in seminario e diventare sacerdote; “Chiamata alla santità”, seconda tappa, accanto alla chiesa di Madonna dei Campi, dove si farà memoria del potente desiderio che spinge don Stefano Gerbaudo a diventare santo “ad ogni costo”, a piccoli passi (“a pochitus a pochitus”); “L'offerta”, in ricordo di quando il santo prete di Centallo, in segreto offre la sua vita a Dio per i chierici e per le Cenacoline. Alle 7,30 il vescovo Piero Delbosco presiederà la messa in Santuario; a conclusione, cappuccino e brioche per tutti i partecipanti. Rientro con mezzi propri.
“La camminata verso il Santuario richiama proprio quelle che era solito fare lui, al mattino prestissimo, con le Cenacoline e le ragazze della Gioventù femminile di Azione cattolica, per poi rientrare a Fossano in tempo per permettere a tutte di recarsi al lavoro - dice Riccardo Origlia, segretario dell’associazione don Stefano Gerbaudo -; l’invito a partecipare è rivolto a tutti, in particolare ai giovani”.

Centallo, riflessioni e preghiere nella chiesa di San Michele
Le iniziative per celebrare i 110 anni dalla nascita non si fermano qui. A Centallo nella chiesa di San Michele, i 110 anni di don Stefano Gerbaudo verranno ricordati nell’ambito della tradizionale novena che precede la festa di Maria Assunta, con sei serate di riflessione e preghiera. A partire dal 5 agosto, ogni sera con inizio alle 20.10, don Andrea Ciartano e Gianpiero Pettiti proporranno riflessioni sull’attualità di alcune espressioni di don Stefano. Ecco il calendario. Lunedì 5 agosto: “Non siamo fatti per avere, siamo fatti per donare…”, con rosario e messa per i volontari; martedì 6 agosto: “La preghiera vince tutto”, con rosario e messa per tutti i malati e sofferenti; mercoledì 7 agosto: “A qualunque costo”, serata per i bambini e loro affidamento a Maria; giovedì 8 agosto: “Siete giovani, dovete puntare in alto, ma non nelle nuvole”, passeggiata dei giovani (partenza alle 20,10) dal piazzale del cimitero alla chiesa di San Michele; lunedì 12 agosto: “Sguardo a Gesù che mi ama e serenità in ogni evento”, con rosario e messa per le coppie di sposi; martedì 13 agosto: “Piedi per terra e cuore in cielo”, con rosario e messa per tutti i defunti.

Presto in libreria la biografia di don Stefano
Infine, entro fine mese sarà in libreria il libro di Roberto Falciola “Stefano Gerbaudo - La santità a qualunque costo” (editrice Ave). Il testo è frutto di un lungo lavoro di studio e di approfondimento sia della documentazione raccolta durante la fase diocesana della Causa di canonizzazione e sia delle molte testimonianze di persone che hanno conosciuto personalmente don Stefano. Il tutto contestualizzato alle vicende storiche ed ecclesiali del periodo. Il libro verrà presentato sabato 21 settembre a Centallo (al Nuovo Lux), dopo la messa delle 18. Ne parleranno con l’autore Roberto Falciola, il vescovo Piero Delbosco, il parroco don Giovanni Quaranta (che la comunità di Centallo saluterà il giorno successivo), e, probabilmente, padre Federico Lombardi (che lo scorso mese di ottobre è già stato ospite a Centallo per parlare di santità).