Mons. Derio Olivero presidente della Commissione per l’ecumenismo e il dialogo della Cei

L’Assemblea generale in corso a Roma ha eletto i presidenti delle dodici Commissioni episcopali per il prossimo quinquennio

Centallo Olivero Don Derio Libro057
foto Loris Salussolia

Mons. Derio Olivero, vescovo di Pinerolo, è il nuovo presidente della Commissione episcopale per l’ecumenismo e il dialogo della Conferenza episcopale italiana. Il vescovo di origine fossanese è stato eletto questa mattina (26 maggio) dall'Assemblea generale dei vescovi italiani (in corso a Roma) e ricoprirà la carica per i prossimi cinque anni. La Cei ha nominato i presidenti di tutte e dodici le Commissioni episcopali, che faranno parte del Consiglio permanente fino al 2026, e i membri del Consiglio per gli affari economici.

Mons. Derio, 60 anni, è stato ordinato vescovo l'8 ottobre 2017 e sette giorni dopo ha fatto il suo ingresso nella diocesi di Pinerolo. Da subito si è segnalato per la sua grande capacità di dialogo con i Valdesi, presenti da secoli nella diocesi, l'attenzione ai temi dell'ecumenismo e l'apertura a tutte le confessioni religiose. Sensibilità che aveva già mostrato durante il suo servizio a Fossano, come parroco dello Spirito Santo, come responsabile di diversi uffici pastorali e, nell’ultimo periodo fossanese, come vicario generale della diocesi.