Il cuneese Giorgio Marengo sarà presto il più giovane cardinale

Il vescovo, che ha 48 anni, è missionario della Consolata in Mongolia

Marengo Mons Giorgio

C’è anche un cuneese fra i 21 nuovi cardinali che Papa Francesco creerà il 27 agosto. Si tratta di padre Giorgio Marengo, 48 anni il 7 giugno, originario di Cuneo, missionario della Consolata in Mongolia. Con i suoi 48 anni, mons. Marengo - ordinato vescovo nell’agosto di due anni fa - diventa così il più giovane tra i cardinali.
Il Papa, un po’ a sorpresa, ha annunciato i nuovi cardinali domenica scorsa dopo la recita del Regina Coeli, in piazza San Pietro a Roma. “Uno sguardo alla lista conferma la linea seguita da Francesco durante tutto il suo pontificato: molti dei 16 nomi dei nuovi cardinali elettori rappresentano una sorpresa - scrive Vatican News -. Ancora una volta il Papa sceglie di associare al collegio dei porporati vescovi di ogni parte del mondo, prediligendo le periferie e senza tener conto di quelle sedi che un tempo venivano considerate tradizionalmente cardinalizie”.

Il Collegio cardinalizio oggi è composto da 208 porporati, di cui 117 elettori e 91 non elettori. Il 27 agosto salirà a 229 cardinali di cui 132 elettori. Da un punto di vista geografico i cardinali dal 27 agosto saranno così distribuiti: 107 cardinali in Europa, di cui 54 elettori; 60 cardinali nelle Americhe, di cui 38 elettori; 30 cardinali in Asia, di cui 20 elettori; 27 cardinali in Africa, di cui 17 elettori; 5 cardinali in Oceania, di cui 3 elettori.